FANDOM


VtR Icon

Una strige (o Uccello di Dis o Nemesi, o informalmente Gufi)) è uno spirito vampirico di ombra e fumo il cui aspetto ricorda un gufo. Hanno una misteriosa parentela con i Fratelli. Al contrario dei vampiri, le Strigi non sono mai state propriamente vive, e sono in grado di succhiare l'energia vitale, poi convertita in Vitae, senza assorbire sangue. Questa loro assenza di vita le rende terribilmente invidiose, sia dei mortali che dei vampiri, che sono mostri ipocriti che hanno voltato le spalle all'inumanità.

In genere, i Gufi sono creature solitarie, ma raramente gruppi di strigi formano un "parlamento" e si riuniscono in un dominio, la cui sorte è segnata. Spesso sono le Strigi le colpevoli di questo terribile fato, ma non è necessario. Numerosi racconti sopravvivono a queste incursioni, ma viste le varie debolezze delle Strigi, spesso ciò non fa altro che confondere ulteriormente le acque. Inoltre le Strigi e i loro attacchi sono rari, alimentando ancor di più l'alone di paranoia.

Origini

Le origini delle Strigi sono sconosciute alle Strigi stesse. L'unica cosa che per le Strigi è certa è che sono presenti dall'inizio della storia dell'umanità. Ogni Gufo ha una idea differente a proposito della loro supposta relazione con i Fratelli: alcune sono convinte di essere in qualche modo le creatrici dei Fratelli, o che comunque abbiano contribuito alla loro condizione attuale. Altre strigi affermano che questo contributo consiste nel fatto che sono letteralmente l'origine della Bestia.

Solo le Strigi più antiche sono in grado di aprire portali oscuri per il luogo da cui probabilmente provengono, che secondo i Maghi è parte delle Profondità Inferiori. Solo Strigi, vampiri e ghoul possono entrarvi.

Caratteristiche sovrannaturali

Le Strigi sono creature immortali proprio come i vampiri, ma non necessitano di Vitae per sopravvivere. Aumentano di potenza con il passare dei secoli: a ogni secolo di vita corrisponde un aumento di potenza, in questo caso chiamata Potenza d'Ombra. Ovviamente, come i Fratelli, possono aumentare la propria Potenza d'Ombra tramite la Diablerie. Ogni massimo mille anni le Strigi sono costrette a far scendere questa Potenza riproducendosi. Tale riproduzione avviene per scissione: la strige neonata avrà parte della Potenza d'Ombra della genitrice, e ne sarà completamente indipendente.

Sono composte letteralmente di fumo e ombra, e in quanto tali quasi completamente immune ai danni, tanto da essere poco avezze al concetto stesso di dolore fisico. A Potenze d'Ombra elevate possono diventare corporee, entrare in Crepuscolo e viaggiare da un'ombra all'altra. Vedono perfettamente al buio e sono in grado di percepire vita (e Vitae) e così come i luoghi in cui potrebbero avvenire eventi funesti.

L'abilità più temuta delle Strigi è quella di poter possedere corpi, man mano di natura sempre più complessa all'avanzare della Potenza, in modo da sperimentarei piaceri (e dispiaceri) della carne (in ordine: cadavere, redivivo, Fratello in torpore, mortale). Dei corpi viventi o non morti possono usare quasi tutte le abiltà, comprese le Discipline Questa possessione è temporanea e può essere interrotta conoscendo le debolezze della Strige in questione, ma alcune sono in grado di usare il potere di Sintesi e fondersi per sempre con il bersaglio, con risultati spesso imprevedibili. Esistono due modi per discernere se un individuo è posseduto: i suoi occhi luccicano d'oro (ma ciò è difficile da capire a meno che la Strige non stia comunicando mentalmente) ed è soggetto solo alle debolezze delle Strigi. Questo vuol dire che un Fratello posseduto può camminare tranquillamente sotto il sole, perché la Strige che lo possiede è al riparo nel suo corpo.

Il metodo naturale di comunicazione delle Strigi è mentale, che permette a un Gufo di essere compreso in tutti i linguaggi. Ha il difetto però di rivelare la sua natura. Un altro metodo è possibile solo quando la Strige sta possedendo un corpo non cadavere, di cui può usare tutte le lingue di cui era a conoscenza prima della possessione.

Debolezze

Tutte le Strigi sono sottomesse al potere dei flagelli di sole e fuoco. Questi due flagelli non sono responsabili di danno diretto, ma fungono da barriere: solo se la Strige non è in grado di fuggire ne viene ferita. Mentre il fuoco è sempre un'arma valida, la luce solare non ha effetto a meno che il gufo non sia in forma d'ombra: un vampiro posseduto è in grado di camminare alla luce solare senza problemi, perché la strige al suo interno è protetta dal cadavere del vampiro. Inoltre, ciascun Gufo è ulteriormente fiaccato da flagelli particolari, simili ai flagelli minori dei Fratelli, alcuni dei quali possono ferire la Strige anche se si trova in forma d'ombra. Esistono delle rare eccezioni, come alcune magie e Discipline che sono in grado di interagire direttamente con il corpo di un Gufo.

Poteri del Terrore

I Poteri del Terrore sono il termine usato per descrivere l'insieme di tutte le altre capacità delle strigi.

  • Poteri del Fato: permettono di apprendere e manipolare in vario modo il destino, generalmente avverso, di un individuo.
  • Poteri dell'Ospite: garantiscono alcune delle capacità della forma d'ombra di una Strige all'ospite posseduto in quel momento.
  • Poteri dell'Ombra: con questi poteri una Strige può migliorare le proprie capacità di cacciatrice e manipolare le ombre.
  • Poteri del Sangue: garantisce l'uso di Discipline vampiriche (tra cui la Stregoneria Crúac) anche al di fuori di un ospite vampiro. Inoltre comprende poteri atti a difendersi dai Fratelli o a produrre Vitae.

Clan di Vampiri: il Requiem

Daeva · Gangrel · Mekhet · Nosferatu · Ventrue

Clan perduti:

Akhud · Julii · Mikhaili · Pijavica

Non Fratelli:

Jiang Shi · Redivivi · Strigi