FANDOM


GtS Icon

GtSE 2e Logo

Geist: I Mangia Peccati (Geist: The Sin-Eaters) è il sesto gioco di ruolo pubblicato dalla White Wolf facente parte della linea delle Cronache di Tenebra (ex-Nuovo Mondo di Tenebra), ora pubblicato dalla Onyx Path Publishing. È un gioco di orrore personale e seconda possibilità in cui i Mangia Peccati, persone tornate alla vita grazie al patto stretto con un fantasma, usano la loro seconda chance al gioco della vita per cercare di cambiare il mondo sia dei vivi che dei defunti.

Ambientazione

In un mondo simile al nostro, ma in cui il sovrannaturale esiste, i giocatori interpretano Mangia Peccati, persone che, dopo aver perso la vita, hanno stretto un Accordo con un fantasma, il geist, grazie al quale sono riuscite a ritornare nel mondo dei vivi. I geist non stringono questi patti gratuitamente: in questo modo anche loro riescono a tornare nel mondo dei vivi, a cui sono collegati da lontani ricordi. Si viene a creare quindi una relazione simbiotica: il geist offre i suoi poteri e una seconda chance al mortale, il mortale gli garantisce una permanenza nel mondo dei vivi e una seconda possibilità a risolvere i propri problemi irrisolti in vita.

In realtà, i Mangia Peccati sono solo parte della loro "specie" sovrannaturale, quella dei Legati, che sono semplicemente quelle persone che hanno una connessione a doppio filo con un geist. I Mangia Peccati sono specificatamente quei Legati che hanno a cuore le sorti dei fantasmi, di cui si ritengono, in un modo o nell'altro, come dei protettori: in virtù della loro doppia natura sia di vivi che di morti, possono comprendere quello che un fantasma può provare.

I Mangia Peccati tornano tra i vivi con una forte motivazione di cambiare lo stato delle cose, sia nel mondo dei vivi, che in quello dei defunti. Da una parte, vogliono risolvere i propri problemi irrisolti, e quelli del proprio geist. Dall'altra c'è l'[Oltretomba (CofD)|Oltretomba]], la destinazione finale dei fantasmi, che è un luogo di oppressione in cui i fantasmi vengono schiavizzati o riassorbiti fino a sparire.